Un progetto di Città di Torino, realizzato da Fondazione per la Cultura Torino

Chi Siamo

PRESIDENTE

Gustavo Zagrebelsky

COMITATO DEI GARANTI

Franco Cardini, Anna Foa, Angelo Panebianco, Claudio Pavone,

Alberto Quadrio Curzio, Stefano Rodotà, Giovanni Sartori

COMITATO SCIENTIFICO

Dario Antiseri, Giuseppe Bedeschi, Antonella Besussi, Enzo Bianchi,

Luigi Bonanate, Tito Boeri, Giancarlo Bosetti, Eva Cantarella,

Antonio Cassese, Alessandro Cavalli, Adriana Cavarero, Dino Cofrancesco,

Alfonso di Giovine, Mario Dogliani, Pierpaolo Donati, Jon Elster,

Luigi Ferrajoli, Giorgio Galli, Luciano Gallino, Marcel Gauchet,

Mario Losano, Gian Giacomo Migone, Lorenzo Ornaghi,

Gianfranco Pasquino, Carlo Petrini, Alessandro Pizzorno,

Paolo Pombeni, Karl-Siegbert Rehberg, Farian Sabahi, Massimo Salvadori,

Mario Telò, Nadia Urbinati, Sofia Ventura, Maurizio Viroli,

Hans Vorlaender, Michael Walzer

COORDINAMENTO SCIENTIFICO E ORGANIZZATIVO

Andrea Bajani, Gian Luigi Beccaria, Andrea Bobbio, Luigi Bobbio,

Anna Caffarena, Juan Carlos De Martin, Simona Forti, Elisabetta Galeotti,

Pietro Garibaldi, Andrea Giorgis, Pietro Marcenaro, Luisa Passerini,

Pier Paolo Portinaro, Enrico Remmert, Franco Sbarberi, Paolo Tormena,

Cristina Trucco, Pier Giorgio Turi, Giovanna Zucconi

DIRETTORE ORGANIZZATIVO

Angela La Rotella

Dirigente Servizio Spettacolo, Manifestazioni e Formazione Culturale
della Città di Torino

COORDINATORE SCIENTIFICO

Gabriele Magrin

SEGRETERIA E ORGANIZZAZIONE

Settore Spettacolo, Manifestazioni e Formazione Culturale
Divisione Cultura e Educazione della Città di Torino

via San Francesco da Paola, 3 – 10123 Torino
tel. +39 011 44 24753 – 011 44 33926 fax +39 011 44 34492
[email protected]

Tutti gli appuntamenti di Biennale Democrazia sono a ingresso libero, fino a esaurimento posti (compresi quelli della giornata inaugurale). I biglietti per accedere saranno distribuiti a partire da un’ora prima dell’evento davanti all’ingresso di ciascuna sede per un massimo di 2 tagliandi a persona. Non è possibile in alcun modo prenotare i biglietti.
Alcuni seminari, indicati sul programma, sono a iscrizione obbligatoria. In tal caso, occorre prenotarsi seguendo le istruzioni in calce all’appuntamento.