Caricamento Eventi
  • Questo evento è passato.

Valeria Deplano e Alessandro Triulzi

coordina Chiara Colombini

da un’idea di Fabrizio Leonardo Cuccu e Chiara Forlenza

A differenza di altre nazioni europee, l’Italia non conserva memoria del proprio passato coloniale. Si tratta di un processo di rimozione, pubblico e privato, causato dal ritardo della storiografia, dal silenzio di chi fu protagonista di quel passato e da un’ambigua e distorta narrazione che, nel migliore dei casi, ne ha edulcorato il ricordo in chiave autoassolutoria. Tabù istituzionale per quasi mezzo secolo, questa mancata elaborazione riemerge nell’inconscio del Paese in un tic di eterna invenzione dell’altro da sé. Un senso di estraneità nei confronti del continente africano che è forse il volto più subdolo e meno visibile del razzismo.