Caricamento Eventi

Riccardo Iacona e Barbara Serra

coordina Cristopher Cepernich

in collaborazione con Osservatorio sulla Comunicazione Politica e Pubblica dell’Università di Torino

La (ir)resistibile ascesa del giornalismo emozionale mette oggi radicalmente in discussione le funzioni fondamentali dell’informazione e dei media. Il qui e ora dilatato delle dirette televisive, combinato allo stato di connessione permanente, trasforma l’eccezionalità routinizzata degli eventi critici – attentati, cataclismi, emergenze politico-istituzionali – in episodi di storytelling drammatizzato. Storie, sempre meno notizie, dalle strutture sintattiche tipiche della fiction più che della notizia. È questo il campo della supremazia dell’immagine evocativa sulla parola.